INFORMAZIONI PERSONALI

Angelo Peruzzi

La mia attività di fotografo è iniziata nei primi anni ’90, quando ho acquistato la prima reflex con cui ho iniziato a dilettarmi nei primi scatti. 

Anche se in realtà forse per osmosi  la passione di mio padre e di mio fratello maggiore che si cimentavano con l’analogico, gli acidi e la camera oscura era già latente in me da lungo tempo, anche se allora troppo bambino per comprendere.

Con il passare degli anni, viaggiando per lavoro e per diletto  in Italia e all’estero, ho accumulato una discreta padronanza della tecnica, pur non avendo mai fatto corsi di fotografia.

Ho utilizzato le fotografie per fermare e ricordare le cose belle viste e le sensazioni provate nei luoghi che ho visitato e per questo i miei soggetti preferiti erano principalmente paesaggi e architetture.

Altro mio interesse fotografico prevalente è il ritratto, in studio e in esterni: ho collaborato con testate giornalistiche , web e non, per la promozione di format di moda e glamour. Nei miei viaggi ho ripreso la condizione femminile nelle più disparate culture e luoghi, spesso in stridente contrasto con l’idea europea di donna e di corpo.

Prediligo uno stile di tipo “Boudoir” dove riprendo i soggetti nei loro luoghi di vita quotidiani come in casa, in salotto, la cucina, sul lavoro o di frequentazione abituale, sempre ricercando il contributo della luce naturale.

Questo mi consente di entrare nell’intimità del soggetto e soprattutto di coglierne gestualità,  espressioni naturali e la comunicazione posturale: la tecnica del bianco e nero, inoltre, focalizza l’attenzione dello spettatore sul soggetto, sui suoi lineamenti ed espressioni piuttosto che sui particolari estetici e cromatici.

Io credo, come Isabel Allende che la macchina fotografica si uno strumento semplice alla portata di chiunque ma che la vera sfida consista nel creare attraverso di essa quella combinazione tra verità e bellezza chiamata arte. E’ una ricerca soprattutto spirituale e per questo cerco verità e bellezza nelle piccole cose, negli sguardi, nella forma perfetta di una chiocciola sulla spiaggia, nella curva d’una schiena femminile, nella consistenza d’un vecchio tronco d’albero e anche in altre sfuggenti forme della realtà.

In questi ultimi anni ho esteso la mia attività come fotografo commerciale soddisfacendo al meglio le esigenze dei miei clienti.

Nasco a Milano nel 1958 dove studio ingegneria al Politecnico.
Negli ultimi venti anni ho vissuto tra Roma e Milano; e collaboro con riviste e giornali.
Attualmente vivo e lavoro a Roma.

 

©2020 di Angelo Peruzzi. Creato con Wix.com